Gestione idrica dell’acqua, tutti assieme e a porte chiuse. Le case di vetro a Benevento non esistono

- Politica Istituzioni IlVaglio.it

E' finita come doveva finire, ovvero secondo le regole dettate da quella democrazia bloccata che ha condotto alla nascita del Consiglio di Distretto attraverso una lista unica, dove non hanno fatto fatica a ritrovarsi mastelliani e suoi oppositori. La delibera di indirizzo adottata per la gestione della risorsa idrica autoctona, l'oggetto della riunione del Consiglio nella giornata di martedì 25 ottobre, accomuna pubblico e privato, con risicata percentuale di favore al primo, e ha ottenuto un via libera unanime con l'eccezione di cinque astensioni a mezzo rappresentanti istituzionali cultori, a loro volta, dell'aspetto insipido della democrazia – con tanto di arzigogolo metodologico a giustificare l'atteggiamento (difficile d'altra parte prevedere un voto contrario essendo saliti tutti sulla medesima barca).

Le cronache della giornata ricordano e riportano quanto si sia battuto opponendosi alla decisione il Comitato sannita Acqua Bene Comune, intorno al quale s'è coagulata una vasta area di sostegno, politica, sindacale, sociale. E' il segno di una testimonianza a dir poco necessaria in una città dormiente, perché non passi la considerazione che ciò che ruota attorno agli interessi locali ignori bellamente la pluralità espressiva dell'opinione pubblica.

A margine, ma non tanto, dell'animata riunione del Consiglio di Distretto dell'ambito idrico sannita, anche un altro rilievo che le cronache delle testate giornalistiche presenti non hanno mancato di raccontare, e cioè l'esclusione della stampa dalla sala del Consiglio. Dunque l'esclusione di tutti i cittadini per un atto d'imperio indesiderato che marca la distanza e in fondo segna pure il desiderio provinciale, e arrogante, di lavare i classici panni sporchi in famiglia.
Eppure, della tanto sbandierata chiarezza perché si dovrebbe avere timore? Senza distinzione alcuna di partito, questa è la ruvida grana del tessuto politico sannita, più pericoloso dell'adozione di qualsivoglia delibera. Le case di vetro a Benevento non esistono e soprattutto non sono abitate da questa classe dirigenziale: fa bene a ricordarlo pertanto la società, indifferenza e cinismo politico.