Montesarchio, Mazzariello (FI): "Cambi di casacca, in blocco, dalla sera alla mattina..."

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

“Oggi più che mai siamo certi di come la nostra opera sia apprezzata dalla popolazione, dalla Comunità forzista che ci pregiamo di rappresentare sul territorio comunale di Montesarchio”. A scriverlo in una nota diffusa alla stampa è Aniello Mazzariello, Commissario cittadino di Forza Italia Montesarchio.

“Perchè affermo questo? Perchè abbiamo due parametri di riferimento essenziali, entrambi merce rara: l'impegno per il territorio e la coerenza. Ebbene si, merce rara la coerenza. Qualche mattina addietro, nel procedere alla rassegna stampa, credevo di essere piombato sul set di “Scherzi a parte”. Ebbene si, perchè, pur abituato a giravolte della politica, a cambi di casacca continui, non mi era mai capitato di assistere alla circostanza data da un intero Coordinamento di un partito che, da un momento all'altro, transita in blocco sotto un'altra bandiera. Mirabilie, giochi di prestigio che lasciano effettivamente interdetti. Ripeto: la politica, se tale vogliamo definirla, ci ha abituati a tutto. Ma, sinceramente, alla morte ed alla resurrezione, sotto mutate spoglie, nell'arco di poche ore, ebbene, questo trofeo ancora mancava nella ricca vetrina del trasformismo.

Gli amici perdoneranno la divagazione extrapartitica ma sottolineo anche che alcuni dei protagonisti di questa operazione-fantasia erano già reduci da un recente cambio di casacca, a noi strettamente noto. Probabilmente vi sarà ancora tempo per svestirsi e indossare una nuova maglietta con l'avvertenza, però, che i partiti del centrodestra non sono illimitati. In ogni caso, tuttavia, si potrà, dovessero esaurirsi le scorte, passare a quelli di centrosinistra. Tanto, non crediamo che in tutte queste giravolte l'ideologia abbia un ruolo determinante. Per il resto rinnoviamo agli amici l'invito a partecipare alle attività del partito. Ai più maturi ed anche ai più giovani. E potranno stare tranquilli: la mattina ci sveglieremo con la stessa bandiera della sera precedente”