Accademia Volley, illustrati obiettivi e scenari della stagione

- Sport - Comunicato stampa

Scrive l'ufficio stampa della società sportiva: E' finalmente ripresa a distanza di quasi 10 mesi la nuova stagione agonistica dell'Accademia Volley. La prima uscita ufficiale ha tuttavia impegnato nella mattinata di ieri sia lo staff che le atlete nell'espletamento dei test sierologici presso il Centro Morrone di Caserta. La società ha infatti voluto assicurarsi che le attività di ripartenza avvenissero nella massima tranquilità e sicurezza per tutti i componenti. Tutti i test sono risultati negativi al Covid-19 e si è atteso l'esito degli stessi, fornito nel giro di poche ore dall'equipe medica del Centro Morrone che si è adoperata con grande impegno affinchè l'analisi di tutti gli esami venisse completata nel più breve tempo possibile, per procedere poi al consueto raduno pomeridiano dell'intera squadra.

Come di consueto, il Direttore Generale Dante Ruscello ha illustrato gli obiettivi e gli scenari di questa stagione, soffermandosi sull'autodisciplina richiesta a tutto lo staff tecnico e a tutte le atlete per completare la stagione limitando al minimo qualunque rischio di contagio o diffusione del Covid-19, dato che i numeri sui contagi delle utime settimane hanno riportato massima allerta tra tutte le categorie di persone, aspetto che lascia comunque un velo di incertezza in tutti gli ambiti, non solo quello sportivo. Presentazione anche per Martina Pisano e Maria Tenza, due dei princiapli volti nuovi della prossima squadra che prenderà parte al campionato di Serie C, e di tutte le atlete che, subito dopo, hanno preso parte al primo allenamento ufficiale della stagione agli ordini del duo Ruscello - Cioffi. Si è trattato di una leggera sgambata per riprendere confidenza con pallone ed il terreno di gioco dopo un periodo di stop così lungo e programmare i prossimi allenamenti settimanali. Per tutti chiusura di giornata poi a cena, con squadra e staff che hanno finalmente potuto rigenerarsi dopo una giornata lunga e intensa con i piatti tipici della tradizione locale e ricreare quel clima spogliatoio che si era già respirato la scorsa stagione e che potrà essere, anche quest'anno, un valore aggiunto nel raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati