Rubano (Città della Ceramica): le mie congratulazioni a Filippelli e Casucci

- Politica Istituzioni - Comunicato stampa

Scrive Lucio Rubano - Vicepresidente nazionale dell’AiCC Associazione Italiana Città della Ceramica: Desidero esprimere le mie sincere e sentite congratulazioni alla prof.ssa Armida Filippelli e al prof. Felice Casucci per i prestigiosi, meritatissimi incarichi che sono stati chiamati a ricoprire all’interno della Giunta Regionale della Campania. La loro nomina rappresenta per la terra sannita motivo di orgoglio e di speranza poiché, sono certo, che sapranno farsi interpreti delle voci, delle istanze e delle necessità del nostro territorio, così ricco di potenzialità.

Da vice presidente dell’AiCC- Associazione italiana Città della Ceramica-, un’associazione nazionale e di respiro internazionale, composta da Comuni di antica tradizione ceramica di tutta Italia, che si occupa dal 1999 della promozione e della valorizzazione della ceramica artistica tradizionale, spero ed auspico di trovare interlocutori sensibili ed attenti alle necessità del comparto ceramico. Non posso dire di conoscere la prof.ssa Filippelli, neo Assessore alla Formazione, che ho incontrato qualche anno addietro in occasione di un convegno organizzato presso l’I.I.S. Caselli de Sanctis di Capodimonte, organizzato dal Dirigente Valter Luca De Bartolomeis. Ma, visto il suo curriculum, mi concedo di sperare di poter fare affidamento sulla sua disponibilità per tentare di trovare un rimedio per sanare quella parte della riforma Gelmini che, trasformando gli Istituti d’Arte in Licei Artistici, ha fatto venir meno la fondamentale parte formativa costituita dal laboratorio. Senza la formazione, non può esistere futuro per l’artigianato in generale e per la ceramica artistica in particolare. Per questo motivo, nell’edizione di PresepiArte dello scorso anno, volli fortemente che si parlasse del futuro della ceramica artistica, e della nostra ceramica artistica in particolare, per cui il tradizionale convegno di apertura, “Formazione e Tradizione”, fu dedicato alla scuola. È un argomento, questo, che mi sta molto a cuore, poiché non riguarda solo il mantenimento di tradizioni antiche, ma anche la possibilità di inserire nel mercato moderno professionalità altissime e raffinate.

Ho, invece il piacere e l’onore di conoscere personalmente il neo Assessore al Turismo e Facilitazione Amministrativa prof. Felice Casucci e non posso fare altro che elogiarne la cultura, la professionalità, la simpatia, l’ invidiabile capacità di dedicarsi a mille cose contemporaneamente e con la stessa intensità, passione ed impegno. Felice Casucci è un moto perpetuo intellettuale e creativo; è in costante movimento tra gli impegni accademici e la Fondazione Gerardino Romano, di cui è presidente. Colgo nella sua nomina la possibilità, per il nostro territorio, ricco di potenzialità e di bellezze naturali, artistiche e paesaggistiche, ma anche economicamente molto fragile, di divenire finalmente il destinatario di azioni e progetti in grado di tutelarne e valorizzarne le tante eccellenze. Ad entrambi porgo ancora vive congratulazioni, ed auguro buon lavoro".