La notte a Benevento porta consiglio: quello di farsi piacere il rischio

Torna alle altre Fotonotizie e Fotogallery
  • Che sera/notte sarà stata, questa di un fine settimana d'ottobre? Col pensiero rivolto al numero crescente dei contagi da Covid? Alle misure di contenimento che verranno, e chissà come graduate? All'autodifesa prima che (anche) al rispetto altrui?

    Come Pollicino, la tenebra in via di dissolvimento ha lasciato qualche traccia che permette di identificarne il contenuto: un paio di persone a russare flebilmente, sul divanetto esterno del bar al viale Mellusi o sulla panchina di via De Caro; una fila di sacchi neri in centro storico, le dirty-bags del giorno dopo che raccolgono e sottraggono almeno all'occhio il contenuto del sabato sera.

    Ma qualcosa ovviamente affiora. Segnali, conosciuti. Non celati. Visibili, quasi ostentati perché se ne possa dedurre - “elementare” - l'origine, certo spensierata. La notte, dunque, ha portato consiglio, a quanto pare. Lo stesso di sempre: mala educacion e piacere del rischio. Da correre sottovalutandone la portata.